10-12-2016

La posizione di Ferrero sul lavoro minorile nella filiera del cacao.

Ferrero adotta un approccio a "tolleranza zero" nei confronti del lavoro minorile ed è impegnata da sempre a proteggere i diritti dei minori lungo l'intera catena di fornitura, come previsto dal proprio Codice di Condotta Commerciale.

Ferrero è sempre stata in prima fila nel condannare e contrastare il lavoro minorile, ritenendo che ogni bambino debba essere protetto, con ogni mezzo possibile, contro lo sfruttamento economico dei minori, che è un fenomeno abominevole.

Ai fornitori Ferrero si richiede come obbligo contrattuale di rispettare il Codice di Condotta Commerciale Ferrero. Nel caso emergano casi di lavoro minorile, come è accaduto di recente, il contratto è automaticamente risolto e il caso è denunciato alle autorità competenti.

Il Codice di Condotta Commerciale Ferrero è conforme ai principi previsti dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) nella Convenzione n. 138 sulla Età Minima e dalla Convenzione n.182 sulle Peggiori Forme di Lavoro Minorile.

Inoltre, Ferrero sostiene con forza, in tutto il mondo, la protezioni dei diritti dei minori, secondo gli obiettivi indicati nei Dieci Principi del Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC), a cui il Gruppo Ferrero ha aderito ufficialmente.

Il Codice di Condotta Commerciale Ferrero è disponibile al seguente link 


Certificazioni e Norme

Attualmente, il Gruppo lavora conformemente alle seguenti certificazioni e norme: UTZ, Rainforest Alliance Certified™ e Fairtrade.

La certificazione UTZ è sinonimo di agricoltura sostenibile e migliori opportunità per i coltivatori, le loro famiglie e il pianeta. Il programma UTZ è finalizzato a diffondere la conoscenza delle migliori pratiche agricole, a migliorare le condizioni di lavoro dei coltivatori e a garantire che si prendano cura dei propri figli e dell'ambiente. Grazie al programma UTZ, i coltivatori possono ottenere raccolti più abbondanti e generare profitti più alti, due fattori che creano migliori opportunità per loro e le loro famiglie e contribuiscono a preservare l'ambiente e a proteggere le risorse naturali della terra.

Le aziende agricole Rainforest Alliance Certified™ sostengono un ambiente salutare, promuovono il benessere dei lavoratori e delle loro comunità e usano metodi agricoli efficienti. I coltivatori beneficiano di condizioni di lavoro più sicure, alloggi e assistenza medica, e i loro figli hanno accesso all'istruzione. La certificazione assicura la protezione degli ecosistemi, inclusi gli habitat della fauna selvatica, le risorse idriche e la terra.

Il Fairtrade Cocoa Program consente ai piccoli produttori di trarre benefici vendendo più cacao grazie alla certificazione Fairtrade. Per maggiori informazioni: www.info.fairtrade.net/program. Con il Fairtrade Sourcing Program, nel 2016, Ferrero si è impegnata a raddoppiare la quantità di cacao acquistata dai coltivatori Fairtrade, per arrivare ad un totale di 40.000 t di cacao nell'arco di tre anni.

Inoltre, Ferrero collabora attivamente con organizzazioni non profit e di coltivatori per affrontare le problematiche agricole, sociali, ambientali ed economiche legate alla coltivazione del cacao. Ferrero sostiene anche progetti locali già avviati per assicurare una produzione sostenibile del cacao, migliorando al tempo stesso le condizioni di vita degli agricoltori e il benessere delle loro comunità. Di seguito sono riportati alcuni esempi di questi progetti sul campo.

Eliminazione del lavoro minorile tramite Progetti e Partnership

- Partnership con Save the Children:
Finalizzata a fornire protezione e opportunità di istruzione alle vittime del lavoro minorile nelle zone di produzione del cacao della Costa d'Avorio sud-occidentale, mettendo a disposizione possibilità alternative di accedere alla formazione scolastica per i figli dei coltivatori.

- Programma congiunto di monitoraggio con Fairtrade e l'Unione di Cooperative ECOOKIM:
Approvvigionamento di cacao sostenibile da ECOOKIM in Costa d'Avorio al fine di sostenere l'ulteriore sviluppo sociale e sostenibile delle comunità di produzione del cacao e migliorare le condizioni di vita dei coltivatori.

- Programma Fairtrade di Prevenzione del Lavoro Minorile “It takes a Village to Protect a Child”:
Il fornitore ECOOKIM partecipa al programma per la prevenzione del lavoro minorile nelle comunità di produzione del cacao tramite l'istituzione di un Comitato sul Lavoro Minorile per attuare iniziative di sensibilizzazione, sviluppare una politica di protezione del bambino e migliorare l'istruzione per i giovani.

- Ferrero Cocoa Community Commitment (F3C):
Finalizzato a migliorare le condizioni di vita e il benessere delle famiglie dei coltivatori di cacao del Ghana contrastando le peggiori forme di lavoro minorile e promuovendo l'aumento del reddito familiare.

- Nigeria: Progetto Kokodola:
Scopo del progetto è migliorare la vita dei coltivatori di cacao della Nigeria occidentale fornendo loro formazione sulle migliori tecniche di coltivazione e attuando iniziative di sensibilizzazione sui problemi sociali, quali ad esempio il lavoro minorile, per arrivare a porvi fine.


Impegno Istituzionale e Collettivo

Ferrero è partner di varie piattaforme collettive pubbliche e private, quali la International Cocoa Initiative (ICI) e la “Cocoa Action Strategy" della World Cocoa Foundation i cui interventi si propongono di contrastare le pratiche agricole che impiegano manodopera minorile. Ferrero ritiene che la forza dalla piattaforma Cocoa Action stia nell'abbinare gli sforzi per lo sviluppo delle comunità e della produttività delle coltivazioni di cacao con iniziative atte a incrementare il reddito dei coltivatori: con tale approccio si prevede di ottenere miglioramenti nelle comunità di produzione del cacao e una riduzione nell'uso di manodopera minorile nell'Africa occidentale.

Per ulteriori informazioni, vedere il nostro rapporto sulla responsabilità sociale d’impresa CSR Report.